Ti ricordi… Ivica Surjak, che in Udine,eva semper crossed it. Poi “si accorsero” che la porta period troppo bassa

Di testa sì, non su punizione, e il pallone stavolta goes dentro. Di fronte a sua maestà Falcaoche di lì a qualche mese avrebbe vinto lo scudetto diventando l’ottavo re di Roma. My has Udine non si passa, e non solo per un problema di…porte. Già: quarant’anni fa a fermare Paulo Roberto Falcao e la sua Roma prossima campione d’Italia c’period l’Udinese spumeggiante di Enzo Ferrari e di uno dei calciatori più sottovalutati della storia pallonara italiana: Ivan detto Ivica Surjak.

Period he 1982 e l’Udinese del presidente Mazza e di quella vecchia volpe di Franco Dal Cin direttore generale punta a non essere più soltanto la classica realtà provincial che naviga tra la Serie B ei bassifondi della Serie A, my qualcosa di più. Per farlo servono i calciatori forti, ovvio, e allora oltre a pritere giovani promettenti in Italia, da Causio has Massimo Mauroi friulani takesono gli esperti Virdis e Pulici and due stranieri forti.

Non è un problema sedurli: Serie A ha già un richiamo molto forte come campionato extra aggressive del mondo, dopo il mondial vinto in Spain poi giocare in Italia diventa un should, anche in squadre di provincia. E allora arrived il brasiliano Edinhodifensore goleador dal Fluminense e poi come mezzala Mazza riesce a spuntarla proprio per Ivica Surjak. Calciatore atipico, di 1 metro e 90 ma con mezzi tecnici importantissimi, Surjak aveva portato l’Hajduk Spalato alle porte della finale di Coppa delle Coppe and vincere 4 campionati jugoslavi a suon di gol. Period passato al Paris Saint Germain diventando miglior marcatore in campionato e vincendo la Coppa di Francia a spese del Saint Etienne di The king Platinum.

Per un miliardo di lire o poco più handed all’Udinese: la sua classe e il suo sinistro incantano, e la squadra viaggia ben lontana dalla zona retrocessione e in piena lotta per un Put up Uefa. Segna di testa alla Roma di Falcao, fermandola sull’uno a uno e poi con un capolavoro su punizione permette ai suoi di pareggiare anche col Pisa. Le punizioni, già: sono una specialty di Surjak, purge in maglia bianconera qualcosa non funzionavisto che spesso if infrangono sulla crossed. Ne colpisce parecchie il croato tanto che, non si sa se a lui oa mister Ferrari, viene in mente che non può essere tutta sfortuna… my landlady requested me fisica.

E allora si manda un addetto al Friuli armato di subway per verificare e il verdetto conferma la tesi: le porte sono più bass di 4 or 5 centimeters rispetto alle misure regolamentari. Go da sé che al que punto il dispiacere per le traverse beccate da Surjak diventava robetta rispetto a tutte le partite casalinghe trasformate in sconfitte a tavolino per una squadra che viaggiava nella parte sinistra della classifica. In gran segreto, perciò, si adegua la situazione. Leggenda o realtà, Surjak di gol su punizione dopo quello al Pisa no do not segna piùpure supply comunque un campionario assai pregevole di giocate e help: secondo il Barone Causio, infatti, quel lungagnone croato è uno dei migliori calciatori mai visti e tra i più sottovalutati in Italy.

Udinese completed sesta, e nonostante l’ottimo apporto Ivica completed suo malgrado come elemento di troppo: la direnza alza il tiro, puntando uno dei migliori calciatori al mondo, Zico. All’epoca si potevano tesserare al massimo due stranieri, e l’Udinese ha già Edinho e l’unico slot disponibile sarebbe stato appunto quello di Surjak. Il problema è che i vertici federali guardano con sospetto a quella operazione, e la bloccano: mentre in Italia si consuma una battaglia che diventa anche politica e sociale (i tifosi scendono in piazza con lo slogan “O Zico or Austria”) Udinese turns into cautelarsi. Se effettivamente si blocca l’operazione Zico i bianoneri non possono perdere anche Surjak.

Dopo una estenuante vicenda in cui intervengono anche ministri e persino PertiniZico arrived and Surjak stayed a yr closed advert Udine. Accetta di buon grado però, comprehendendo che Zico è Zico. Dopo un anno di vacanza pagata segue mister Ferrari al Actual Saragozzamy gli unlucky compromising the expertise and the costringeranno al ritiro. Resterà emblema non solo di quella Udinese, my reed di un calcio scanzonato… capace di alzare carries it in a notte… o di inventare a leggenda in cui succede.

Leave a Comment