doppietta di Kean, Allegri terzo

Allo Stadium i bianconeri incassano la sesta vittoria di fila e guadagnano terreno in classifica. A segno anche Milik

The juve incassa la sesta vittoria di fila e scala la classifica prima della sosta per i Mondiali. Nel posticipo che chiude la 15.ma giornata di Serie A la squadra di Allegri defeats Lazio 3-0 infattiscavalca i biancocelesti e si porta al third submit has quota 31 punti. Allo Stadium è Moise Kean he nice protagonista del match con una doppietta. Alla wonderful di un primo tempo equilibrato il numero 18 bianconero sblocca la gara su perfetto help in vertical di Rabiotpoi nella ripresa si ripete ribadendo in rete una respinta corta di Provedel su un sinister di Kostic. Nel last milik firma he tris.

THE PARTITA
Juve responds to the competitors in 2022 in a fashion insperata visto l’avvio incerto di stagione e il pessimo cammino in Champions. Grazie al tris rifilato a una Lazio un po’ spenta, gli uomini di Allegri portano infatti a casa la sesta vittoria consecutiva tenendo la porta inviolata e si piazzano alle spalle di Milan e Napoli. Certo, a -10 dalla vetta, il divario con la banda di Spalletti è di quelli importanti, ma dopo il Mondiale inizierà un altro campionato e sula scia dell’entusiasmo e dei risultati i bianconeri potrebbero anche sorprendere tutti e far saltare il banco. A patto che il Napoli slowed down, ovviamente, e che Vlahovic, Di Maria, Chiesa e Pogba rientrino a pieno regime. Pedine cruciali per continuare a puntare in alto insieme a chi ha tirato la carretta in questo periodo complicato like Milik, Fagioli, Rabiot e Kean, authore di una gran doppietta con la Lazio e uomo immagine di questo recupero bianconero in classifica. Tutto con qualche certezza in più sul modulo e anche più ritmo e intensità nelle gamba. Forse il vero passo in avanti della Juve nell’ultima gara dell’anno che sembra indicare la strada da seguire per tentare l’impossibile da gennaio in avanti.

Con Vlahovic ancora indisponibile, per lo scontro diretto con la Lazio Allegri conferma il tandem Milik-Kean in assault e in difesa piazza Gatti al posto di Bonucci. Senza Motionless, Zaccagni e Lazzari, Sarri invece davanti dà fiducia al baby-Romero e lo affianca a Felipe Anderson e Pedro. A buon ritmo the squadre provano subtilo a fare il match e si affrontano a viso aperto puntando sul urgent alto e sulle ripartenze. Il primo squillo arrived da un’incursione di Kean, ma il suo diagonal fince largo. Poi Szczesny esce bene su una verticalizzazione di Milinkovic-Savic per Romero, Provedel blocked a sinister di Fagioli dopo a buon inserimento di Kostic and Milik sfiora il vantaggio con una gran giocata. Da una parte Lazio maneuver in ampiezza e prova a sfruttare il palleggio per far uscire la difesa bianconera, creare la superiorità e liberare gli spazi. Dall’altra invece Juve fa densità centralmente, chiude bene le linee di passaggio e appena recupera palla spinge con gli esterni o cerca le punte in profundità. Tema tattico che a wonderful primo tempo carried Juve in vantaggio. A sbloccare la gara ci pensa Kean con un pallonetto da fuori space su Provedel in uscita, ma tutto nasce da un palla recuperata da Rabiot in mediana su Milikovic-Savic e da un lancio perfetto del francese in vertical. Colpo che breaks the stability and breaks down the Stadium.

La ripresa inizia con la Lazio più alta e aggressiva, ma è la Juve a rendersi più pericolosa e ad affondare nuovamente il colpo con cinismo e “cattiveria”. Liberato in space, Milik impegna Provedel sul primo palo, poi ruba palla a Cataldi in mediana e innesca l’azione del 2-0 concretizzata ancora da Kean dopo una respinta corta di Provedel su un sinistro di Kostic. Raddoppio che innesca the girandola dei cambi. Sarri raised Cataldi, Fundamental, Romero and Hysaj and entered Vecino, Luis Alberto, Cancellieri and Gila. Allegri invece toglie Kean e Kostic e si affida a Di Maria e Chiesa per far palleggiare meglio la squadra. Mosse che da una parte danno più spinta alla Lazio, ma che non cambiano il tema tattico della gara. Con la Juve in pressione e aggressiva, infatti, le azioni più pericolose si sviluppano quasi tutte ancora slab parti di Provedel, costretto a fare i conti con la spinta di Cuadrado e Chiesa e con la voglia di segnare Milik, ottimo nella prima pressione per tutto it matches and authorizes the ultimate tris. Gol che insieme agli ultimi temptation disperati di Vecino e Felipe Anderson chiude il match e launched Juve al terzo posto.

THE PAGELLE
Kean 7.5:
corre, lotta e allunga la squadra sfruttando la sua fisicità in campo aperto. Sblocca il match con freddezza davanti a Provedel, poi raddoppia i conti facendosi trovare al posto giusto nel momento giusto. Massive doppietta
Rabiot 7: pressa e dà equilibrio in mediana, dettando i tempi con eleganza e dando verticalità alla manovra. Ottimo l’help per Kean che breaks the stability
Kostic 7: spinge e accompanied the manovra dando spesso uno sbocco decisivo al gioco bianconero in ripartenza. Il raddoppio arrived da suo tiro, ma non è l’unica buona giocata del match
Milik 7: tanto lavoro sporco a ripulire palloni ea pressare subito i primi portatoti. Nel finale ci putte la firma spedendo in rete l’help di Chiesa
Milinkovic-Savic 5: meno lucido del solito in mediana. La solita fisicità c’è, ma la palla persa con Rabiot da cui arrived l’1-0 pesa sul risultato e sulla prestazione
Felipe Anderson 5.5: Lazio palleggia bene e domina il possesso nel primo tempo, ma davanti ha poca presenza in space e non sfonda nemmeno tecnicamente. Non è gara da falso nove, anche se nel finale impegna Szczesny
Casale 5: if piazza su Kean ma fatica molto in marcatura e nei duelli in campo aperto. La doppietta del quantity 18 bianconero parla chiaro

THE TABELLINO
JUVENTUS-LAZIO 3-0
Juventus (3-5-2):
Szczesny 6.5; Gatti 6.5, Bremer 6.5, Danilo 6.5; Cuadrado 6.5, Fagioli 6.5, Locatelli 6.5 (40′ st Paredes sv), Rabiot 7, Kostic 7 (20′ st Chiesa 6.5); Kean 7.5 (16’st Di Maria 6), Milik 7.
Accessible: Pinsoglio, Scaglia, Bonucci, Rugani, Barbieri, Miretti, Soulè. Germany: Allegri 7
Lazio (4-3-3): Provedel 5.5; Hysaj 5.5 (24’st Gila), Casale 5, Romagnoli 5.5, Marusic 5; Milinkovic-Savic 5 (33′ st Marcos Antonio sv), Cataldi 5.5 (14′ st Vecino 6), Fundamental 6 (14′ st Luis Alberto 5.5); Romero 5.5, Felipe Anderson 5.5, Pedro 6.
Accessible: Maximiano, Adamonis, Kamenovic, Radu, Bertini, Cancellieri. Germany: Sarri 5.5
Referee: massah
Marcatori: 43′ Kean (J), 9′ st Kean (J), 45′ st Milik (J)
Ammoniti: Gatti, Bremer (J); Milinkovic-Savic (L)
Spokes:

STATISTICS
• Juventus ha tenuto la porta inviolata in sei partite di fila in Serie A per la prima volta da dicembre 2018, all the time underneath the administration Massimiliano Allegri.
• Juventus ha vinto quattro partite interne consecutive in campionato per la prima volta da marzo 2021 (sette con Andrea Pirlo in panchina in quell’occasione).
• Lazio not suffered greater than a delay in a switch to Serie A dallo scorso 16 maggio, ever in opposition to Juventus.
• Moise Kean ha segnato quattro reti nelle sue final quattro presenze di Serie A, tanti gol quanti nelle precedenti 38 station nel massimo campionato italiano.
• Moise Kean ha realized the sua prima doppietta in Serie A from March 8, 2019, in opposition to Udinese.
• Moise Kean è andato a segno in due presenze di Serie A di fila per la prima volta da aprile 2019 (quattro in quell’occasione).
• Adrien Rabiot has partecipato a cinque gol nelle final cinque presenze in Serie A: nelle precedenti 100 gare nella competizione period stato coinvolto in appena 10 gol.
• Federico Chiesa è stato coinvolto in una rete in Serie A per la prima volta dal 9 gennaio 2022 (help contro la Roma), 308 giorni fa.
• 350ª presenza per Wojciech Szczesny nei cinque maggiori campionati europei, 146 delle quali con la Juventus.
• Juventus has the squadra contro cui Maurizio Sarri ha perso più gare da allenatore in Serie A (sette su 11 precedenti, completano due successi e due pareggi).

Leave a Comment