Buongiorno, sorrisi granata con Willie Peyote: “Spero di restare il più attainable”

Le parole di Alessandro Buongiorno a Casa Tennis ATP Finals 2022

Alessandro Buongiorno intervened at Casa Tennis ATP Finals 2022 nella serata di oggi, Wednesday November 16, in cui è stato ospite insieme al cantautore e tifoso granata Willie Peyote. Il difensore granata ha approfittato nell’occasione per toccare tanti diversi, dal Toro alle passioni della vita di tutti i giorni.

Torino, Buongiorno: “La fascia non me la aspettavo, è stato bellissimo. Sento addosso una responsabilità”

Alessandro Buongiorno ha fatto tutto il percorso delle giovanili con la maglia del Torino, la stessa che ora veste in Serie A.”The esordio fu il giorno più bello e più brutto della mia vita. E’ stato condito con una parte amara perché mi feci male, dopo 6-7 minuti. Poi è andata bene – ha esordito il difensore, che ha parlato delle prime gare disputate da titolare – Le mie prime partite d’titolare col Torino le ho giocate con lo stadio vuoto, giocare a porte chiuse è stato completely diverso. Reed i fischi, specie fuori casa, ti caricano. Quando lo stadio si riempie, lo percepisco anche se poi riesco a stare concentrateo sul campo. In determinati momenti ti aiuta molto“. Ora Buongiorno will come to a pieno nelle scelte di Juric e sta consolidando il suo percorso di crescita sotto le direttive di Ivan Juric: “Non c’è stato un vero e proprio momento di svolta nella mia carriera. C’è stato uno scatto psychological circa tre anni fa con Giampaolo allenatore. Ero appena tornato da un prestito ed ero tenuto fuori all’inizio. Piano piano Giampaolo mi ha inserito e mi ha messo dentro.Da lì c’è stato un clic, mi sono detto di tirare fuori tutta la persona e di farmi vedere perché non avevo nulla da perdere. Poi e andata bene e sono arriveto a giocare”. Di recente è arrival anche la soddisfazione della fascia da capitano, un onore arrived a sorpresa: “La fascia non me la aspettavo, è arriveda improvise. Tornato da riscaldamento, in spogliatoio ho visto la fascia ed è stato bellissimo. Sento tanta responsabilità, ma mi inorgoglisce. Sono torinese, ho tanti amici e tutti abitano intorno allo stadio, conosco bene quel quartiere. Andavo has vedere the partite da piccolo, ho fatto il raccattapalle e mi trovavo di fronte i giocatori. Period già lì un’emozione, ritrovarmi all’interno del campo a giocare è uno step superiore”.

Torino, Buongiorno: “Al Toro devo tantissimo, finché sarò qui darò il 110%”

Buongiorno è stato preso a modello per le nuove generazioni granata, che sognano la sua stessa parabola e un approdo in Serie A: “A consiglio che mi sento di dare ai giovani? Ioin ogni cosa che faccio mi impegno a fondo. Per fare una cosa a metà è meglio non farla. Quindi dare il massimo perché così non ci saranno rimpianti. A chi gioca a calcio dico invece di continuare a studiare perché è necessary ragionare nel calcio e nella vita”. Buongiorno infatti ha scelto di proseguire gli studi, è attualmente iscritto alla facoltà di Economia: “Allenare the mente è più necessary che allenare il fisico. Quando andavo a scuola mi allenavo al mattino e studiavo fino a tardi la sera, la mattina andavo prima dell’orario di scuola per farmi interrogare”. Inevitabile infine anche una domanda sul futuro, visto l’attaccamento che Buongiorno ha semper dimostrato per i colori granata. “Io devo tantissimo al Toro – ha spiegato il difensore – Cerco semper di dare il massimo perché devo restore almeno in parte quello che mi dà e mi darà il Torino. Ovviamente spero di rimanere il più a lungo possibile e finché rimarrò darò ever il 110%”.

Willie Peyote a ruota libera: “Se Cairo mi chiedesse di fare l’inno… Il rigore di Belotti? Scelta che non ho capito”

In event dell’evento c’è stato anche modo di tornare su Roma-Torino e sul discusso episodio del rigore overwhelmed by ex captain granata Andrea Belotti. Buongiorno non ha dato adito a polemiche, rispondendo con un semplice”move” alle domande sul Gallo. Extra diretto invece Willie Peyote: “Not that the ho con Belotti. Fino al rigore non ce l’avevo con lui perché ci sta che uno voglia provare delle esperienze numerous anche se mi aspettavo un saluto da parte sua ed ero andato allo stadio l’ultima dello scorso campionato proprio per quello. Ma il fatto che abbia voluto battere il rigore non l’ho capito. Perché se lo sbagli ti odiano pure i romanisti… li e una scelta che non ho capito e mi sembra si sia scavato la fossa da solo. Mi sembra che non sia ben consigliato in questo momento”. E a chi ha chiesto al cantautore a quando una canzone sul Toro: “Mi occupo solo di fare il tifoso. Ne ho fatta una su une visione various del calcio che il Toro secondo me rappresenta. Quindi the ho già fatta. Il giorno in cui Cairo mi chiede di fare un inno lo faccio ma non me lo chiede…”

Leave a Comment